• Post-Burger

    Novità

    Post-Burger | Fabio Pigato

    Questa è la storia di un ragazzo che sentiva il bisogno di codificare il caos, e non con equazioni e algoritmi, ma attraverso il rumore e il feedback. Tutto questo perché da bambino ebbe un incidente che lo costrinse a lunghe cure e all'isolamento dai propri coetanei. Non potendo fare molte cose che per gli altri bambini erano normale routine, A. sentì il bisogno di trovare un nuovo modo per esprimersi.

  • Petali d'anima e carne

    Novità

    Petali d'anima e carne | Liviana Ceccarelli

    Non è solo il corpo ad aver bisogno di essere nutrito, ma anche l’anima, ed è solo sfogliandone i petali dolorosi che si riscopre e rinsalda la scintilla di eterno che abbiamo dentro. Petali d’anima e carne si può sfogliare, un petalo dopo l'altro, come la corolla di un fiore che si ricompone a terra, capace di ricostruirsi ripartendo da ciò che resta.

  • Vita di Ada

    Novità

    Vita di Ada | Silvana Casagrande

    Ada è nata in una piccola città di provincia a vocazione industriale, ma con dei dintorni di notevole valore naturalistico e storico. Tra questi luoghi c’è un piccolo lago, le cui suggestive rive e la lussureggiante vegetazione che lo circonda, faranno da sfondo a molte esperienze importanti che influenzeranno la formazione della sua personalità portandola a vivere in modo stoico le pieghe della sua vita. Compreso il rapporto con il figlio.

  • Sotto

    Novità

    Sotto | Matteo Gubellini

    Qual è il confine tra anormalità e normalità, come si può scivolare silenziosamente in una gelida follia, in che modo solitudine e isolamento concorrono a nutrire il vuoto interiore che tutto fagocita e genera i mostri della malfidenza e della malvagità? Sotto è un racconto crudo che unisce la narrativa fantastica e del terrore e si spinge negli anfratti della mente di un uomo concentrandosi sulle sue emozioni, sui suoi pensieri e sulle sue azioni e reazioni, fino alla deriva e allo smarrimento più totale, in una storia visionaria che non risparmia un giudizio senza appello sulla natura umana.