Dimmi che esisto Visualizza ingrandito

Dimmi che esisto

di Selene Pascasi

pp: 200
ISBN: 9788899291501
Anno di pubblicazione: Marzo 2018

Maggiori dettagli

15,00 €

Dettagli

IL LIBRO Giulia, avvocato divorzista, accetta di difendere una sua cliente in un processo per stupro. Non è la sua materia, ma in quella causa ci scaraventa tutta se stessa. A quella donna, vuole garantire una tutela fatta di leggi e di cuore. La ottiene. Condanna senza sconti. Per la sua assistita, l’incubo finisce. Per lei, inizia. Quella storia l’aveva costretta a fare i conti con voci, suoni e volti indefiniti di un passato che la tormentava, ma che non riusciva ad afferrare. Un passato che la sequestrava in una prigione di inquietudine che le aveva strappato Lorenzo, l’unico uomo che avesse mai amato. Un passato che le parlava del bianco di un ospedale e del rosso di un rivolo di sangue. Tempo scaduto. Forse, era giunto il momento di scendere a patti con la memoria e affrontare i mostri che la perseguitavano nelle sue notti a metà. Forse, doveva morire per rinascere. Amarsi. Stringere la sua parte migliore. Esistere.


L'AUTRICE | Selene Pascasi è avvocato, giornalista (a
utrice e firma de Il Sole 24 Ore), Redattore scientifico di Ventiquattrore Avvocato, scrittrice e paroliere, critico musicale in seno al Premio Lunezia. Cura, per State of Mind, le Rubriche Psiche&Legge e Psiche&Musica.
Ha pubblicato: Sanity and Insanity in a Criminal Trial (Accademia Americana S.F., Atlanta ’12), la monografia La Persona Oggetto di Reato (Giappichelli, 2011), la silloge poetica Con tre quarti di cuore (Edizioni Galassia Arte, 2013), la raccolta di aforismi In attesa di me (Rapsodia Edizioni, 2015).
Si classifica seconda al Premio “Ju Zirè d’oro” 2017 con E ancora mi chiedo, è finalista (in attesa degli esiti) al Premio De Andrè 2017, con E moriremo ancora. Prima classificata al Premio Lunezia Winter 2017, con la poesia Scrivo di te, seconda al Premio San Valentino 2017, con la poesia Come posso?, quarta al Premio Bukowski 2017, con la poesia inedita Ho bisogno. Targa d’onore al Premio Merini 2017, con la poesia inedita Lane di tempo, menzione di merito al Concorso Nazionale “Artisti per Peppino Impastato” 2017 con la poesia Io ti amavo, seconda al Premio Merini 2016, con la poesia Morire in un giorno d’estate, targa di merito al Premio Merini 2015, con la poesia Io ti amavo, quarta al Premio Polverini 2015, con la silloge edita Con tre quarti di cuore, terza al Premio Bukowski 2013,con la poesia inedita Spazio d’ambra.
Inoltre è giurata, per la sezione poesia, al Premio Letterario Nazionale Cavallari.
Partecipa al brano “Una maschera” (track del Concept Album “Positività sociale” di Ventruto, vincitore del Premio della critica Mei 2015. Latlantide-Edel, 2015).
Progetti:  In fase di realizzazione, il corto cinematografico “Altrove” (“Aileurs”). Soggetto: Selene Pascasi. Regia: Gabriele Alessandrini. Ne è prevista l’uscita in contemporanea con la Francia.

RECENSIONI

«Dimmi che esisto sarà una carezza per tutti coloro che avranno la fortuna di leggerlo, non soltanto per le donne che troveranno in questa storia un esempio di introspezione senza sconti e piena di speranza, ma anche per tutti gli uomini che, giunti alla conclusione, avranno forse imparato qualcosa di più su un universo femminile con il quale non dovrebbero aver più paura di riconciliarsi.»
[Domenico Paris - Satisfiction]

"Dimmi che esisto", nuova fatica editoriale di Selene Pascasi.
[GiulianovaNews]

"Dimmi che esisto", Pascasi racconta un percorso di rinascita.
[Il Centro]

Donne contro il femminicidio: le parole che cambiano il mondo. Con Selene Pascasi.
[Oubliette Magazine]

«Così difendo le donne vittime di stupro e violenza», intervista a Selene Pascasi, avvocato e scrittrice.
[TPI]

30 altri prodotti della stessa categoria: