Massimiliano Mistri C'è 1 prodotto.

Biografia

Massimiliano Mistri nasce a Vicenza nel 1973. Nel 1974, viaggiatore in fasce, va a vivere a Coimbra. Non si trova bene e torna nello Stivale finendo a Padova dove vive fino al 2013 quando va a vivere sulle colline laziali a dieci minuti dal mare. Nel 2000 licenzia, in autoproduzione punk, un libro di poesie intitolato Portrait of hallucinations ed entra in un’oscura band proto-punk padovana chiamata Buffy’s Madness oltre ad aver scritto e inciso uno spoken word, Cardboard day, per l’album Flesh machine di Puppet. Nel 2001 scrive brani musicali con Dimitris Douranos e suona la chitarra con i Clochards con cui registra un demo.
Va ad Atlantic City, gioca a caso un numero sulla roulette, vince 14mila dollari che spende per affittarsi un aereo che lo porti al Casinò di Nova Gorica dove si gioca ogni centesimo e perde le sue chitarre a Black Jack. Il duo con Douranos ha un clamoroso successo nel movimento underground finlandese, ma le copie del demo realizzato, contenente cinque pezzi originali, vengono distrutte in un incendio che devasta lo studio di Dimitris ad Atene portando in cenere anche i master e il 16 piste. E sparisce.
Nel 2004 crea una libreria editrice. Nel 2006 fonda un gruppo dada-noise, i Free Monkey’s Era, con cui suona il basso e incide un demo, Il segreto cacofonico delle bambole, registrato in analogico da Marco Fasolo dei Jennifer Gentle.
Nel 2010 fonda La Gru, casa editrice no-eap, di cui diviene produttore esecutivo, come ama definirsi.
Nel 2016 mette insieme Fenicotteri, raccolta in versi che racchiude la miglior produzione degli ultimi vent’anni, e il romanzo shock rock Novembre, scritto a quattro mani con Teresa Verde.
Vive in una casa scaldata a legna.

Mostrando 1 - 1 di 1 articolo
Mostrando 1 - 1 di 1 articolo